Pagine

Orari di apertura:

Lun - Sab 09:00 / 20:00

medicinA ESTETICA

iLike Beauty & Wellness, in collaborazione con lo studio medico del Prof. Giulio Basoccu, mette a tua disposizione un team di medici professionisti che ti aiuteranno a migliorare il tuo aspetto. 

Giulio Basoccu è uno dei principali membri del General Medical Council Inglese.

Viene ritenuto tuttora punto di riferimento della chirurgia estetica italiana ed è molto stimato anche a livello mediatico, molti Vip infatti si sono rivolti a lui.

Insieme alla sua equipe, il Prof.Basoccu ha a svolto oltre 4.000 interventi, tutti con apprezzabilissimi risultati.

Molteplici le partecipazioni a trasmissioni radiofoniche e televisive che lo hanno visto protagonista, tra queste ricordiamo “10 anni più giovane in 10 giorni” su Italia 1 e “Il Re del bisturi“su Real Time.

Lo staff del Prof.Giulio Basoccu si avvale della preziosa collaborazione del Prof. Gabriele Borghini, chirurgo plastico affermato.  

Ha ricoperto il ruolo di docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. 

Ha inoltre eseguito stage di formazione all’estero e ha 25 anni di esperienza in chirurgia estetica e plastica.

CHIRURGIA ESTETICA

La rinoplastica è un intervento che permette di modificare la forma del naso, migliorando l’armonia del viso e tutto il profilo, in particolare si intende la modifica della forma strutturale esterna, che può essere eseguita sia per ragioni estetiche, sia per correggere aspetti funzionali legati a disturbi respiratori.

Tramite tecniche mini invasive si va a modificare la forma del naso intervenendo sullo scheletro osseo e cartilagineo.

La convalescenza è di pochi giorni, l’edema e l’ecchimosi sono ridotte e brevemente si può tornare ad una normale vita sociale.

L’intervento della blefaroplastica è l’ideale nell’ottica di un programma di ringiovanimento del viso, ma è anche adatto per correggere alcuni difetti congeniti delle palpebre, come occhi piccoli, palpebra cadente o palpebra orientale.


L’intervento è ideale per ringiovanire ed illuminare lo sguardo e, più in generale, il viso ed è consigliabile in particolari condizioni, come:
Pelle delle palpebre superiori rilassata e riduce la visuale
Sguardo triste e aspetto “stanco” della zona occhi.
Rigonfiamento delle palpebre superiori o inferiori (borse)
Orientamento all’ingiù della coda dell’occhio (canto esterno spiovente)

L’otoplastica è l’intervento di chirurgica plastica volto ad ottenere la correzione delle orecchie a sventola e di malformazioni, inestetismi ed asimmetrie auricolari di varia natura.

L’inestetismo delle orecchie a sventola deriva da una particolare forma del padiglione auricolare, che è da attribuirsi ad una malformazione congenita. L’otoplastica ha finalità prettamente estetiche in quanto non interessa e non compromette in alcun modo la funzionalità dell’organo uditivo. L’otoplastica consente di riposizionare e rimodellare le orecchie prominenti e di correggerne i difetti.

Il chirurgo interverrà essenzialmente sulla cartilagine auricolare, che viene modellata e riavvicinata al capo: il difetto è infatti dovuto esclusivamente alla forma e alla posizione della cartilagine.

La malaroplastica armonizza il volto rimodellando i volumi del profilo.
Un viso armonioso e aggraziato rende il volto di una persona più gradevole, grazie a naso, mento, bocca e zigomi perfettamente proporzionati tra loro: la chirurgia estetica correttiva permette di correggere quei piccoli difetti che possono presentarsi. Con la profilo plastica, lo Studio medico del Prof. Giulio Basoccu di Roma interviene infatti per ricreare le perfette proporzioni del volto e. L’intervento da lui effettuato consiste nell’innesto di protesi in silicone solido di diverse dimensioni e misure. Viene a crearsi in questo modo un’arcata zigomatica più proiettata che darà ottimo sostegno ai tessuti molli sovrastanti.

L’intervento di rimozione di silicone dalle labbra è molto delicato ma garantisce ottimi risultati. Consiste nell’asportare il silicone, sostanza ormai illegale ma un tempo molto diffusa come riempitivo non riassorbibile; il silicone garantiva un ottimo risultato immediato per poi creare granulomi e migrazioni del prodotto. La formazione di granulomi è una fonte frequente di infezioni. L’intervento e il post operatorio sono completamente senza dolore. Dopo questo tipo di intervento è possibile aumentare nuovamente il volume delle labbra con qualsiasi sostanza riassorbibile.

Lifting Cervico-Facciale, Lifting del collo e Mini-Lifting.


Lo scopo del lifting è quello di migliorare l’aspetto del viso, distendendo la pelle, restituendo freschezza al volto e migliorandone il contorno.
Il lifting è un intervento di chirurgia plastica che può interessare un singolo settore del viso (ad esempio, collo, fronte o guance) oppure l’intero volto. Con il lifting si opera una vera e propria trazione della cute, al fine di restituire compattezza al viso e attenuare le rughe.
Nello Studio Medico Basoccu di Roma sono diverse le tipologie di lifting cervico-facciale che si possono eseguire con tecniche chirurgiche costantemente aggiornate: contrastare il cedimento della cute del volto il risultato tornerà a conferire giovinezza in modo del tutto naturale. Eliminare o attenuare le rughe orizzontali della fronte e risollevare il sopracciglio. Risolvere o eliminare le proverbiali “zampe di gallina” tipiche della zona oculare.

La chirurgia del profilo facciale è l’arte di alterare la morfologia del volto al fine di creare o aumentare la bellezza e l’armonia del volto stesso. L’obiettivo primario che ci si pone è quello di ottenere una bellezza il più naturale possibile. La chirurgia del profilo può essere eseguita da sola o, come avviene molto spesso, in associazione ad altre tecniche chirurgiche quali la malaroplastica, mentoplastica, blefaroplastica, lifting o rinoplastica, al fine di ottenere un profilo del volto più armonico. La chirurgia del profilo può essere eseguita da sola o, come avviene molto spesso, in associazione ad altre tecniche chirurgiche quali la malaroplastica, mentoplastica, blefaroplastica, lifting o rinoplastica, al fine di ottenere un profilo del volto più armonico.
La mentoplastica è l’intervento deputato a modificare la forma del mento (mentoplastica additiva) migliorando l’armonia del viso e del proprio aspetto. Una piccola protesi di silicone viene inserita attraverso una incisione effettuata all’interno della cavità orale. In alternativa, con una tecnica leggermente più complessa, è possibile effettuare il rimodellamento delle ossa e spostare in avanti un segmento osseo della mandibola. La mentoplastica riduttiva è più spesso riservata alla correzione dei difetti di occlusione, per ragioni funzionali, oltre che estetiche. La riduzione avviene attraverso la stessa via (endorale) con la medesima anestesia, ma invece di aumentare la proiezione del mento con una protesi, si riduce la sporgenza eccessiva. Oltre all’aumento e la riduzione, il mento può essere ritoccato anche modificando l’angolo della mandibola, oppure elimindo il doppio mento.
Grazie alle numerose possibilità offerte dalla chirurgia estetica è possibile infoltire zone del cuoio capelluto diradate, mediante l’autotrapianto di singole unità follicolari. Come avviene l’intervento di Autotrapianto dei Capelli Si estraggono piccoli gruppi di unità follicolari, che contengono da 1 a 4 capelli. Il modo in cui si estraggono le unità follicolari è fondamentale, se non sono estratte in modo corretto l’innesto non attecchisce ed il capello muore. Il paziente, quando sceglie di sottoporsi ad autotrapianto, deve sapere che dopo circa 4-6 settimane dal trapianto, i capelli nell’area trapiantata potrebbero cadere. È tutto normale, in quanto i capelli sono indeboliti dal trapianto, mentre i follicoli trapiantati, che poi sono quelli che permettono il rinfoltimento, non subiscono danni, anzi generano nuovi capelli che andranno nell’arco di tre mesi ad infoltire l’area diradata.
La Bolla di Bichat consiste in un deposito adiposo localizzato nella guancia, tra il muscolo massetere e il muscolo buccinatore, responsabile del caratteristico volume delle guance paffute dei bambini e che in genere si riduce gradualmente con il passare del tempo. Come avviene la rimozione della Bolla di Bichat L’intervento può essere eseguito in anestesia locale e prevede un’incisione endorale di appena 2 centimetri nella mucosa della guancia che consente l’accesso alla Bolla di Bichat. Quest’ultima può essere asportata parzialmente o quasi totalmente. La sutura viene effettuata con filo riassorbibile. Dopo qualche leggero gonfiore le guance appariranno subito ben definite, con beneficio degli zigomi che risulteranno più evidenti per via del nuovo equilibrio.

La mastoplastica additiva è indicata per un seno troppo piccolo oppure svuotato in seguito a una gravidanza o un forte dimagrimento. Un décolleté rilassato per via dell’età o una accentuata asimmetria tra i due seni. Sono questi alcuni dei più comuni inestetismi, spesso tali da condizionare fortemente la qualità della vita soprattutto da un punto di vista psicologico, che più frequentemente spingono a sottoporsi a un intervento di aumento del seno.
Obiettivo: ripristinare la naturale armonia e sentirsi più a proprio agio e più belle. 

La mastoplastica riduttiva è l’intervento di riduzione del seno, ridimensiona il volume della mammella modellandone contemporaneamente la forma.
Dopo l’operazione sarà possibile una vita più libera sia nello sport che nella scelta dell’abbigliamento.
La riduzione del seno persegue più finalità. La più evidente è quella della ricerca di armonia tra forma/volume del seno e resto del corpo. Altrettanto importante è il fatto di liberarsi dal peso e quindi dallo sbilanciamento statico a carico della colonna vertebrale.

La mastopessi è il lifting del seno rilassato ed è  finalizzata a  rimodellare e a risollevare le mammelle senza modificarne il volume. Un seno eccessivamente sviluppato o cadente o mal conformato può essere ricondotto ad un aspetto esteticamente piacevole solo con un intervento chirurgico. La Mastopessi è l’intervento che rimodella e sostiene la mammella diventata ptosica per l’invecchiamento o dopo allattamento.
La mammella tuberosa è una vera e propria patologia malformativa della mammella che non si manifesta fino alla pubertà; da questo momento ha inizio lo sviluppo della ghiandola mammaria e si viene ad evidenziare il difetto per la presenza di un anello fibroso alla base del complesso areola-capezzolo, impedendo così il normale sviluppo del tessuto mammario. La chirurgia è l’unica possibilità per il trattamento della mammella tuberosa. Il protocollo chirurgico deve essere pianificato sulla paziente in modo da correggere gli aspetti della malformazione, che non sono gli stessi per tutti. Se necessario verrà corretta anche la dimensione dell’areola. Le suture non lasciano cicatrici visibili.
I progressi della chirurgia plastica consentono a una donna che ha subito un intervento demolitivo alla mammella per l’asportazione di un carcinoma, di ricostruire il suo seno e recuperare così la sua femminilità. L’operazione di ricostruzione mammaria deve essere considerato come parte integrante dell’iter terapeutico conseguente alla mastectomia, in modo da restituire alla donna una vita del tutto normale, tornando ai suoi affetti e alle sue attività quotidiane, affrontando con più serenità anche le terapie oncologiche complementari. Le tecniche chirurgiche ricostruttive hanno come scopo quello di ottenere una mammella quanto più simile a quella originaria, sia nel volume, sia nella forma. La bravura del chirurgo plastico farà sì che questo intervento riesca al meglio, permettendo alla paziente di trarne giovamento fisicamente e psicologicamente.
La ginecomastia è una patologia caratterizzata da un anormale sviluppo delle mammelle nell’uomo. Ginecomastia puberale: è un processo fisiologico che avviene in età puberale (12-17 anni) quando l’intensa produzione ormonale causa un eccessivo sviluppo delle ghiandole mammarie. Tale fenomeno regredisce generalmente nel giro di un paio d’anni; Come avviene l’intervento di ginecomastia A seconda dei tratti distintivi, la ginecomastia, può essere classificata in: Ginecomastia vera, falsa o mista ciò dipende se l’aumento di volume delle mammelle è causato dall’aumento ghiandolare o dall’aumento del tessuto adiposo o dall’aumento di volume delle mammelle è causato dall’interazione dei due fattori sopra descritti. Nel caso in cui fossimo in presenza di ginecomastia vera o mista, si può intervenire chirurgicamente per eliminare il volume mammario in eccesso. Se la ginecomastia è provocata da un eccesso di tessuto adiposo, il chirurgo provvederà a rimuoverlo mediante lipoaspirazione; se si tratta di tessuto ghiandolare e/o adiposo può essere necessario effettuare, oltre alla liposuzione, anche l’asportazione chirurgica del tessuto ghiandolare attraverso un’incisione sul contorno inferiore dell’areola. La cicatrice sarà pressoché invisibile.
Il lipofilling è un trattamento di chirurgia estetica che viene sempre più richiesto per ringiovanire il proprio volto e il proprio corpo, possiamo rimodellare e dare nuovo volume a zone del corpo svuotate e poco armoniose. Allo stesso tempo, il lipofilling ci permette di correggere i solchi e le rughe esercitando un’azione di riempimento che li attenua.
Il lipofilling si basa sul prelievo di una quantità di grasso da una parte del nostro corpo, in seguito questo grasso viene infiltrato nelle aree del corpo che vogliamo rimodellare, volumizzare labbra, zigomi, seno, glutei, ecc.) e correggere (rughe).
La liposuzione è l’intervento classico finalizzato alla rimozione degli accumuli di grasso localizzati in specifiche zone del corpo.L’intervento di liposuzione è sicuro, definitivo, senza dolore, ha una rapidissima ripresa sociale e permette ottenere la sinuosità delle forme ideali: proiettare il gluteo, disegnare i fianchi, scavare leggermente il fondoschiena, così come migliorare le altre zone corporee addome, gambe, interno coscia, braccia, ginocchia e collo.
Il body lift è una procedura chirurgica che consiste nel rimuovere i tessuti cutanei adiposi in eccesso, di uno o più distretti corporei, riposizionando e distendendo la cute residua con l’obiettivo di migliorare la silhouette. Il body lift può interessare l’addome (inteso come intera cintura addominale comprendente, fianchi e area lombare), le cosce, le braccia. L’intervento è consigliato in tutti i casi in cui si verifica un rilassamento cutaneo con una perdita della regolare morfologia corporea e in cui c’è carenza di elasticità cutanea. E’una procedura chirurgica complessa e delicata, da eseguire esclusivamente in clinica, ed affidandosi a mani esperte. Non è indicata nelle persone obese, in quanto è necessario riuscire almeno a perdere buona parte di peso, visto il fine dell’intervento, cioè modellare la silhouette. Modifiche della massa corporea e del peso successive all’intervento ne altererebbero e pregiudicherebbero il risultato. La cute rimessa in tensione durante l’intervento tornerebbe ad essere in eccesso, flaccida e priva di tono. Dopo l’asportazione dei tessuti in eccesso nei vari distretti con eventuale associazione di liposuzione degli eccessi adiposi limitrofi, vengono eseguite le suture dei tessuti profondi con adattamento della pelle al nuovo contorno. Le suture estetiche superficiali, sono poco visibili, sempre in proporzione al perimetro corporeo da trattare.
L’addominoplastica è l’intervento di chirurgia estetica addominale specifico per la correzione dell’addome adiposo e rilassato e della diastasi dei muscoli retti.

E’ indicato sia per gli uomini che per le donne che notano cedimento cutaneo evidente, difficoltà ad individuare il punto-vita; cedimento muscolare a seguito di sbalzi di peso o gravidanze.
 

La gluteoplastica è un intervento di chirurgia estetica del corpo ideale per le pazienti che vogliono ottenere un risultato stabile e naturale, affine a quello che si può apprezzare grazie all’esercizio fisico dello step.
L’aspetto estetico dei glutei viene sempre più spesso considerato come simbolo di femminilità, ma anche di una forma fisica giovane e allenata.L’aspetto estetico dei glutei viene sempre più spesso considerato come simbolo di femminilità, ma anche di una forma fisica giovane e allenata.

Il rilassamento cutaneo delle braccia è un problema che riguarda soprattutto i soggetti femminili e coloro che hanno subito un’importante perdita di peso in poco tempo: superati i trent’anni, l’attività sportiva non è più sufficiente a garantire la naturale scomparsa dell’antiestetico effetto di ciondolamento del grasso e della cute in eccesso. Quando, però, la pelle è ancora particolarmente elastica e gli accumuli adiposi risultano compatti, la semplice liposuzione delle braccia può essere considerata un intervento valido: in caso contrario è possibile ricorrere alla brachioplastica. Essa, oltre alla liposcultura della zona che va dalle ascelle al gomito, comprende anche tecniche di lifting e di asportazione della pelle in eccesso. Lo Studio Medico del Prof. Giulio Basoccu di Roma è a disposizione per fornire una consulenza completa e una valutazione professionale sull’intervento estetico ideale per migliorare l’aspetto delle tue braccia.

Quando la perdita di tonicità muscolare, il rilassamento cutaneo e l’eccesso di tessuto sottocutaneo all’interno delle cosce non possono essere risolte con l’attività sportiva o altri metodi, è possibile intervenire con un lifting cosce.
Accumuli adiposi per diete e invecchiamento
La lassità dei tessuti è un effetto dell’invecchiamento, e la scarsa attività fisica ne è sicuramente complice. L’operazione più eseguita è il lifting dell’interno coscia, è qui che maggiormente si verificano gli accumuli di tessuto adiposo a seguire, ad esempio, di diete drastiche con notevole perdita di peso. Il chirurgo interviene per scollare il tessuto cutaneo adiposo e rimuovere l’eccesso di cute.

La rinoplastica è un intervento che permette di modificare la forma del naso, migliorando l’armonia del viso e tutto il profilo, in particolare si intende la modifica della forma strutturale esterna, che può essere eseguita sia per ragioni estetiche, sia per correggere aspetti funzionali legati a disturbi respiratori.
Tramite tecniche mini invasive si va a modificare la forma del naso intervenendo sullo scheletro osseo e cartilagineo. La convalescenza è di pochi giorni, l’edema e l’ecchimosi sono ridotte e brevemente si può tornare ad una normale vita sociale.Tramite tecniche mini invasive si va a modificare la forma del naso intervenendo sullo scheletro osseo e cartilagineo. La convalescenza è di pochi giorni, l’edema e l’ecchimosi sono ridotte e in pochi giorni  si può riprendere una normale vita sociale.

L’intervento della blefaroplastica è l’ideale nell’ottica di un programma di ringiovanimento del viso, ma è anche adatto per correggere alcuni difetti congeniti delle palpebre, come occhi piccoli, palpebra cadente o palpebra orientale.
L’intervento è ideale per ringiovanire ed illuminare lo sguardo e, più in generale, il viso ed è consigliabile in particolari condizioni, come:
Pelle delle palpebre superiori rilassata e riduce la visuale
Sguardo triste e aspetto “stanco” della zona occhi.
Rigonfiamento delle palpebre superiori o inferiori (borse)
Orientamento all’ingiù della coda dell’occhio (canto esterno spiovente)

L’otoplastica è l’intervento di chirurgica plastica volto ad ottenere la correzione delle orecchie a sventola e di malformazioni, inestetismi ed asimmetrie auricolari di varia natura.

L’inestetismo delle orecchie a sventola deriva da una particolare forma del padiglione auricolare, che è da attribuirsi ad una malformazione congenita. L’otoplastica ha finalità prettamente estetiche in quanto non interessa e non compromette in alcun modo la funzionalità dell’organo uditivo. L’otoplastica consente di riposizionare e rimodellare le orecchie prominenti e di correggerne i difetti.

Il chirurgo interverrà essenzialmente sulla cartilagine auricolare, che viene modellata e riavvicinata al capo: il difetto è infatti dovuto esclusivamente alla forma e alla posizione della cartilagine.

La malaroplastica armonizza il volto rimodellando i volumi del profilo.
Un viso armonioso e aggraziato rende il volto di una persona più gradevole, grazie a naso, mento, bocca e zigomi perfettamente proporzionati tra loro: la chirurgia estetica correttiva permette di correggere quei piccoli difetti che possono presentarsi. Con la profilo plastica, lo Studio medico del Prof. Giulio Basoccu di Roma interviene infatti per ricreare le perfette proporzioni del volto e. L’intervento da lui effettuato consiste nell’innesto di protesi in silicone solido di diverse dimensioni e misure. Viene a crearsi in questo modo un’arcata zigomatica più proiettata che darà ottimo sostegno ai tessuti molli sovrastanti.

L’intervento di rimozione di silicone dalle labbra è molto delicato ma garantisce ottimi risultati. Consiste nell’asportare il silicone, sostanza ormai illegale ma un tempo molto diffusa come riempitivo non riassorbibile; il silicone garantiva un ottimo risultato immediato per poi creare granulomi e migrazioni del prodotto. La formazione di granulomi è una fonte frequente di infezioni.
L’intervento e il post operatorio sono completamente senza dolore. Dopo questo tipo di intervento è possibile aumentare nuovamente il volume delle labbra con qualsiasi sostanza riassorbibile.

Lifting Cervico-Facciale, Lifting del collo e Mini-Lifting.
Lo scopo del lifting è quello di migliorare l’aspetto del viso, distendendo la pelle, restituendo freschezza al volto e migliorandone il contorno.
Il lifting è un intervento di chirurgia plastica che può interessare un singolo settore del viso (ad esempio, collo, fronte o guance) oppure l’intero volto. Con il lifting si opera una vera e propria trazione della cute, al fine di restituire compattezza al viso e attenuare le rughe.
Nello Studio Medico Basoccu di Roma sono diverse le tipologie di lifting cervico-facciale che si possono eseguire con tecniche chirurgiche costantemente aggiornate: contrastare il cedimento della cute del volto il risultato tornerà a conferire giovinezzain modo del tutto naturale. Eliminare o attenuare le rughe orizzontali della fronte e risollevare il sopracciglio. Risolvere o eliminare le proverbiali “zampe di gallina” tipiche della zona oculare.

La chirurgia del profilo facciale è l’arte di alterare la morfologia del volto al fine di creare o aumentare la bellezza e l’armonia del volto stesso. L’obiettivo primario che ci si pone è quello di ottenere una bellezza il più naturale possibile.

La chirurgia del profilo può essere eseguita da sola o, come avviene molto spesso, in associazione ad altre tecniche chirurgiche quali la malaroplastica, mentoplastica, blefaroplastica, lifting o rinoplastica, al fine di ottenere un profilo del volto più armonico.

La mentoplastica è l’intervento deputato a modificare la forma del mento (mentoplastica additiva) migliorando l’armonia del viso e del proprio aspetto. Una piccola protesi di silicone viene inserita attraverso una incisione effettuata all’interno della cavità orale. In alternativa, con una tecnica leggermente più complessa, è possibile effettuare il rimodellamento delle ossa e spostare in avanti un segmento osseo della mandibola.
La mentoplastica riduttiva è più spesso riservata alla correzione dei difetti di occlusione, per ragioni funzionali, oltre che estetiche. La riduzione avviene attraverso la stessa via (endorale) con la medesima anestesia, ma invece di aumentare la proiezione del mento con una protesi, si riduce la sporgenza eccessiva. Oltre all’aumento e la riduzione, il mento può essere ritoccato anche modificando l’angolo della mandibola, oppure elimindo il doppio mento.

Grazie alle numerose possibilità offerte dalla chirurgia estetica è possibile infoltire zone del cuoio capelluto diradate, mediante l’autotrapianto di singole unità follicolari.
Come avviene l’intervento di Autotrapianto dei Capelli
Si estraggono piccoli gruppi di unità follicolari, che contengono da 1 a 4 capelli. Il modo in cui si estraggono le unità follicolari è fondamentale, se non sono estratte in modo corretto l’innesto non attecchisce ed il capello muore. Il paziente, quando sceglie di sottoporsi ad autotrapianto, deve sapere che dopo circa 4-6 settimane dal trapianto, i capelli nell’area trapiantata potrebbero cadere. È tutto normale, in quanto i capelli sono indeboliti dal trapianto, mentre i follicoli trapiantati, che poi sono quelli che permettono il rinfoltimento, non subiscono danni, anzi generano nuovi capelli che andranno nell’arco di tre mesi ad infoltire l’area diradata.

La Bolla di Bichat consiste in un deposito adiposo localizzato nella guancia, tra il muscolo massetere e il muscolo buccinatore, responsabile del caratteristico volume delle guance paffute dei bambini e che in genere si riduce gradualmente con il passare del tempo.
Come avviene la rimozione della Bolla di Bichat
L’intervento può essere eseguito in anestesia locale e prevede un’incisione endorale di appena 2 centimetri nella mucosa della guancia che consente l’accesso alla Bolla di Bichat. Quest’ultima può essere asportata parzialmente o quasi totalmente. La sutura viene effettuata con filo riassorbibile.
Dopo qualche leggero gonfiore le guance appariranno subito ben definite, con beneficio degli zigomi che risulteranno più evidenti per via del nuovo equilibrio.

La mastoplastica additiva è indicata per un seno troppo piccolo oppure svuotato in seguito a una gravidanza o un forte dimagrimento. Un décolleté rilassato per via dell’età o una accentuata asimmetria tra i due seni. Sono questi alcuni dei più comuni inestetismi, spesso tali da condizionare fortemente la qualità della vita soprattutto da un punto di vista psicologico, che più frequentemente spingono a sottoporsi a un intervento di aumento del seno.
Obiettivo: ripristinare la naturale armonia e sentirsi più a proprio agio e più belle. 

La mastoplastica riduttiva è l’intervento di riduzione del seno, ridimensiona il volume della mammella modellandone contemporaneamente la forma.
Dopo l’operazione sarà possibile una vita più libera sia nello sport che nella scelta dell’abbigliamento.
La riduzione del seno persegue più finalità. La più evidente è quella della ricerca di armonia tra forma/volume del seno e resto del corpo. Altrettanto importante è il fatto di liberarsi dal peso e quindi dallo sbilanciamento statico a carico della colonna vertebrale.

La mastopessi è il lifting del seno rilassato ed è  finalizzata a  rimodellare e a risollevare le mammelle senza modificarne il volume. Un seno eccessivamente sviluppato o cadente o mal conformato può essere ricondotto ad un aspetto esteticamente piacevole solo con un intervento chirurgico. La Mastopessi è l’intervento che rimodella e sostiene la mammella diventata ptosica per l’invecchiamento o dopo allattamento.

La mammella tuberosa è una vera e propria patologia malformativa della mammella che non si manifesta fino alla pubertà; da questo momento ha inizio lo sviluppo della ghiandola mammaria e si viene ad evidenziare il difetto per la presenza di un anello fibroso alla base del complesso areola-capezzolo, impedendo così il normale sviluppo del tessuto mammario.
La chirurgia è l’unica possibilità per il trattamento della mammella tuberosa. Il protocollo chirurgico deve essere pianificato sulla paziente in modo da correggere gli aspetti della malformazione, che non sono gli stessi per tutti. Se necessario verrà corretta anche la dimensione dell’areola. Le suture non lasciano cicatrici visibili.

I progressi della chirurgia plastica consentono a una donna che ha subito un intervento demolitivo alla mammella per l’asportazione di un carcinoma, di ricostruire il suo seno e recuperare così la sua femminilità. L’operazione di ricostruzione mammaria deve essere considerato come parte integrante dell’iter terapeutico conseguente alla mastectomia, in modo da restituire alla donna una vita del tutto normale, tornando ai suoi affetti e alle sue attività quotidiane, affrontando con più serenità anche le terapie oncologiche complementari. Le tecniche chirurgiche ricostruttive hanno come scopo quello di ottenere una mammella quanto più simile a quella originaria, sia nel volume, sia nella forma. La bravura del chirurgo plastico farà sì che questo intervento riesca al meglio, permettendo alla paziente di trarne giovamento fisicamente e psicologicamente.

La ginecomastia è una patologia caratterizzata da un anormale sviluppo delle mammelle nell’uomo.
Ginecomastia puberale: è un processo fisiologico che avviene in età puberale (12-17 anni) quando l’intensa produzione ormonale causa un eccessivo sviluppo delle ghiandole mammarie. Tale fenomeno regredisce generalmente nel giro di un paio d’anni;
Come avviene l’intervento di ginecomastia
A seconda dei tratti distintivi, la ginecomastia, può essere classificata in:
Ginecomastia vera, falsa o mista ciò dipende se l’aumento di volume delle mammelle è causato dall’aumento ghiandolare o dall’aumento del tessuto adiposo o dall’aumento di volume delle mammelle è causato dall’interazione dei due fattori sopra descritti.
Nel caso in cui fossimo in presenza di ginecomastia vera o mista, si può intervenire chirurgicamente per eliminare il volume mammario in eccesso.
Se la ginecomastia è provocata da un eccesso di tessuto adiposo, il chirurgo provvederà a rimuoverlo mediante lipoaspirazione; se si tratta di tessuto ghiandolare e/o adiposo può essere necessario effettuare, oltre alla liposuzione, anche l’asportazione chirurgica del tessuto ghiandolare attraverso un’incisione sul contorno inferiore dell’areola. La cicatrice sarà pressoché invisibile.

Il lipofilling è un trattamento di chirurgia estetica che viene sempre più richiesto per ringiovanire il proprio volto e il proprio corpo, possiamo rimodellare e dare nuovo volume a zone del corpo svuotate e poco armoniose. Allo stesso tempo, il lipofilling ci permette di correggere i solchi e le rughe esercitando un’azione di riempimento che li attenua.
Il lipofilling si basa sul prelievo di una quantità di grasso da una parte del nostro corpo, in seguito questo grasso viene infiltrato nelle aree del corpo che vogliamo rimodellare, volumizzare labbra, zigomi, seno, glutei, ecc.) e correggere (rughe).

La liposuzione è l’intervento classico finalizzato alla rimozione degli accumuli di grasso localizzati in specifiche zone del corpo.L’intervento di liposuzione è sicuro, definitivo, senza dolore, ha una rapidissima ripresa sociale e permette ottenere la sinuosità delle forme ideali: proiettare il gluteo, disegnare i fianchi, scavare leggermente il fondoschiena, così come migliorare le altre zone corporee addome, gambe, interno coscia, braccia, ginocchia e collo.

Il body lift è una procedura chirurgica che consiste nel rimuovere i tessuti cutanei adiposi in eccesso, di uno o più distretti corporei, riposizionando e distendendo la cute residua con l’obiettivo di migliorare la silhouette. Il body lift può interessare l’addome (inteso come intera cintura addominale comprendente, fianchi e area lombare), le cosce, le braccia.
L’intervento è consigliato in tutti i casi in cui si verifica un rilassamento cutaneo con una perdita della regolare morfologia corporea e in cui c’è carenza di elasticità cutanea. E’una procedura chirurgica complessa e delicata, da eseguire esclusivamente in clinica, ed affidandosi a mani esperte. Non è indicata nelle persone obese, in quanto è necessario riuscire almeno a perdere buona parte di peso, visto il fine dell’intervento, cioè modellare la silhouette. Modifiche della massa corporea e del peso successive all’intervento ne altererebbero e pregiudicherebbero il risultato. La cute rimessa in tensione durante l’intervento tornerebbe ad essere in eccesso, flaccida e priva di tono. Dopo l’asportazione dei tessuti in eccesso nei vari distretti con eventuale associazione di liposuzione degli eccessi adiposi limitrofi, vengono eseguite le suture dei tessuti profondi con adattamento della pelle al nuovo contorno. Le suture estetiche superficiali, sono poco visibili, sempre in proporzione al perimetro corporeo da trattare.

L’addominoplastica è l’intervento di chirurgia estetica addominale specifico per la correzione dell’addome adiposo e rilassato e della diastasi dei muscoli retti.

E’ indicato sia per gli uomini che per le donne che notano cedimento cutaneo evidente, difficoltà ad individuare il punto-vita; cedimento muscolare a seguito di sbalzi di peso o gravidanze.

 

La gluteoplastica è un intervento di chirurgia estetica del corpo ideale per le pazienti che vogliono ottenere un risultato stabile e naturale, affine a quello che si può apprezzare grazie all’esercizio fisico dello step.
L’aspetto estetico dei glutei viene sempre più spesso considerato come simbolo di femminilità, ma anche di una forma fisica giovane e allenata.L’aspetto estetico dei glutei viene sempre più spesso considerato come simbolo di femminilità, ma anche di una forma fisica giovane e allenata.

Il rilassamento cutaneo delle braccia è un problema che riguarda soprattutto i soggetti femminili e coloro che hanno subito un’importante perdita di peso in poco tempo: superati i trent’anni, l’attività sportiva non è più sufficiente a garantire la naturale scomparsa dell’antiestetico effetto di ciondolamento del grasso e della cute in eccesso. Quando, però, la pelle è ancora particolarmente elastica e gli accumuli adiposi risultano compatti, la semplice liposuzione delle braccia può essere considerata un intervento valido: in caso contrario è possibile ricorrere alla brachioplastica. Essa, oltre alla liposcultura della zona che va dalle ascelle al gomito, comprende anche tecniche di lifting e di asportazione della pelle in eccesso. Lo Studio Medico del Prof. Giulio Basoccu di Roma è a disposizione per fornire una consulenza completa e una valutazione professionale sull’intervento estetico ideale per migliorare l’aspetto delle tue braccia.

Quando la perdita di tonicità muscolare, il rilassamento cutaneo e l’eccesso di tessuto sottocutaneo all’interno delle cosce non possono essere risolte con l’attività sportiva o altri metodi, è possibile intervenire con un lifting cosce.
Accumuli adiposi per diete e invecchiamento
La lassità dei tessuti è un effetto dell’invecchiamento, e la scarsa attività fisica ne è sicuramente complice. L’operazione più eseguita è il lifting dell’interno coscia, è qui che maggiormente si verificano gli accumuli di tessuto adiposo a seguire, ad esempio, di diete drastiche con notevole perdita di peso. Il chirurgo interviene per scollare il tessuto cutaneo adiposo e rimuovere l’eccesso di cute.

Il botulino svolge un’azione mirata e limitata, bloccando temporaneamente le contrattilità dei muscoli responsabili dei movimenti mimici, senza interferire con gli altri muscoli. In questo modo è possibile eliminare le linee di espressione della parte superiore del volto. A partire dal 3/4 giorno successivo all’iniezione il viso apparirà più giovane e rilassato, senza perdere la naturale espressività. Gli effetti durano dai tre ai sei mesi e, prima della loro scomparsa, è consigliabile ripetere il trattamento, soprattutto quando si tratta delle più evidenti rughe della fronte e della regione perioculare.

L’età e lo stile di vita portano a una diminuzione della concentrazione di acido ialuronico nel derma, gli effetti determinano cedimento strutturale, perdita di elasticità, minore idratazione. La stimolazione dell’attività cellulare attraverso i filler permette di riparare questi danni restituendo compattezza alla pelle e favorendone l’idratazione. I filler a base di acido ialuronico non hanno effetti collaterali, garantiscono uno stiramento delle rughe e un riempimento dei volumi naturali. Oltre a preservare il collagene presente nei tessuti, ha una forte azione di stimolo rigenerativo. La loro efficacia risiede nella prevedibilità dei risultati e sono idonei per ogni tipologia di paziente.

La biorivitalizzazione è un trattamento medico non invasivo che consiste nell’iniezione di sostanze perfettamente biocompatibili e totalmente riassorbibili, che favoriscono un riequilibrio della normale condizione fisiologica del derma ed una riattivazione vitale della cute. Le sostanze iniettate stimolano l’attività dei fibroblasti, favorendo il giusto equilibrio del turnover cellulare, per conferire elasticità, idratazione, e compattezza.

La biorivitalizzazione è un trattamento ottimale perché svolge contemporaneamente tre funzioni: ristrutturante, antiossidante ed idratante. Questo significa che i miglioramenti si noteranno a livello della compattezza ed elasticità, di turgore, oltre ad eliminare le rughette sottili che spesso compaiono, anche in giovane età, intorno alle labbra e agli occhi.

Ogni trattamento di bioristrutturazione mira a costruire un’impalcatura di sostegno per il viso, andando ad agire sui fibroblasti, stimolando la produzione di collagene ed elastina. 

La bioristrutturazione è un trattamento che serve a ripristinare la normale compattezza dei tessuti del viso. È possibile con particolari prodotti eseguire una vera e proprio “ricostruzione” dei volumi e delle proporzioni del volto, non riempiendo, ma stimolando la sintesi di nuovo tessuto connettivo di sostegno, in modo graduale e progressivo, con risultati stabili nel tempo.I risultati sono apprezzabili già al termine della prima seduta, per poi amplificarsi nelle settimane successive.
La mesoterapia è una procedura finalizzata a risolvere le problematiche riguardanti la ritenzione idrica, ovvero il ristagno di liquidi, l’eccesso di sostanze lipolitiche e tossine all’interno dei tessuti cutanei e sottocutanei provocandone il corretto drenaggio.La mesoterapia consiste nel praticare iniezioni intradermiche di farmaci in grado di eliminare il ristagno liquidi in eccesso e di migliorare la microcircolazione, necessaria per ridurre gli antiestetici effetti della cellulite.
La mesoterapia è un trattamento valido nei casi di:
Adiposità localizzate
Pazienti che desiderano un trattamento alternativo alla chirurgia
Ridotta circolazione distrettuale

La mesoterapia è una procedura finalizzata a risolvere le problematiche riguardanti la ritenzione idrica, ovvero il ristagno di liquidi, l’eccesso di sostanze lipolitiche e tossine all’interno dei tessuti cutanei e sottocutanei provocandone il corretto drenaggio.La mesoterapia consiste nel praticare iniezioni intradermiche di farmaci in grado di eliminare il ristagno liquidi in eccesso e di migliorare la microcircolazione, necessaria per ridurre gli antiestetici effetti della cellulite.
La mesoterapia è un trattamento valido nei casi di:
Adiposità localizzate
Pazienti che desiderano un trattamento alternativo alla chirurgia
Ridotta circolazione distrettuale

Il peeling è un trattamento di medicina estetica, serve a ristabilire il ph fisiologico del derma, levigando e migliorando la texture, oltre ovviamente ad eliminare le discromie.
Un peeling molto superficiale accelera l’esfoliazione naturale dello strato corneo, mentre un peeling che agisce a livello più profondo crea necrosi e infiammazione nell’epidermide, nel derma papillare o nel derma reticolare. Il peeling chimico crea evidenti cambiamenti nella pelle attraverso tre meccanismi d’azione:
Stimolazione del turnover cellulare attraverso la rimozione delle cellule morte dello strato corneo

Eliminazione di cellule epidermiche danneggiate e degenerate, che saranno rimpiazzate da cellule epidermiche normali. 
Introduzione di una reazione infiammatoria che attiva la produzione di nuove fibre di collagene.

L’acido ialuronico non cross-linked è utilizzato con successo nella biostimolazione di viso, collo, decolleté e mani. Si eseguono microinfiltrazioni a cadenza periodica così da apportare uno stimolo rigenerativo sui tessuti. In base al viso da trattare il medico potrà proporre trattamenti con solo acido ialuronico, estremamente idratante, o con l’aggiunta di aminoacidi, vitamine, antiossidanti, nucleotidi, così da apportare anche altre sostante nutrienti ai tessuti. I protocolli di trattamento variano poi con l’età del paziente, con la stagione, con la morfologia del viso, potendo così costruire veri e propri programmi di trattamento personalizzati.

Il botulino svolge un’azione mirata e limitata, bloccando temporaneamente le contrattilità dei muscoli responsabili dei movimenti mimici, senza interferire con gli altri muscoli. In questo modo è possibile eliminare le linee di espressione della parte superiore del volto. A partire dal 3/4 giorno successivo all’iniezione il viso apparirà più giovane e rilassato, senza perdere la naturale espressività. Gli effetti durano dai tre ai sei mesi e, prima della loro scomparsa, è consigliabile ripetere il trattamento, soprattutto quando si tratta delle più evidenti rughe della fronte e della regione perioculare.

L’età e lo stile di vita portano a una diminuzione della concentrazione di acido ialuronico nel derma, gli effetti determinano cedimento strutturale, perdita di elasticità, minore idratazione. La stimolazione dell’attività cellulare attraverso i filler permette di riparare questi danni restituendo compattezza alla pelle e favorendone l’idratazione. I filler a base di acido ialuronico non hanno effetti collaterali, garantiscono uno stiramento delle rughe e un riempimento dei volumi naturali. Oltre a preservare il collagene presente nei tessuti, ha una forte azione di stimolo rigenerativo. La loro efficacia risiede nella prevedibilità dei risultati e sono idonei per ogni tipologia di paziente.

La biorivitalizzazione è un trattamento medico non invasivo che consiste nell’iniezione di sostanze perfettamente biocompatibili e totalmente riassorbibili, che favoriscono un riequilibrio della normale condizione fisiologica del derma ed una riattivazione vitale della cute. Le sostanze iniettate stimolano l’attività dei fibroblasti, favorendo il giusto equilibrio del turnover cellulare, per conferire elasticità, idratazione, e compattezza.

La biorivitalizzazione è un trattamento ottimale perché svolge contemporaneamente tre funzioni: ristrutturante, antiossidante ed idratante. Questo significa che i miglioramenti si noteranno a livello della compattezza ed elasticità, di turgore, oltre ad eliminare le rughette sottili che spesso compaiono, anche in giovane età, intorno alle labbra e agli occhi.

Ogni trattamento di bioristrutturazione mira a costruire un’impalcatura di sostegno per il viso, andando ad agire sui fibroblasti, stimolando la produzione di collagene ed elastina. 

La bioristrutturazione è un trattamento che serve a ripristinare la normale compattezza dei tessuti del viso. È possibile con particolari prodotti eseguire una vera e proprio “ricostruzione” dei volumi e delle proporzioni del volto, non riempiendo, ma stimolando la sintesi di nuovo tessuto connettivo di sostegno, in modo graduale e progressivo, con risultati stabili nel tempo.I risultati sono apprezzabili già al termine della prima seduta, per poi amplificarsi nelle settimane successive.
La mesoterapia è una procedura finalizzata a risolvere le problematiche riguardanti la ritenzione idrica, ovvero il ristagno di liquidi, l’eccesso di sostanze lipolitiche e tossine all’interno dei tessuti cutanei e sottocutanei provocandone il corretto drenaggio.La mesoterapia consiste nel praticare iniezioni intradermiche di farmaci in grado di eliminare il ristagno liquidi in eccesso e di migliorare la microcircolazione, necessaria per ridurre gli antiestetici effetti della cellulite.
La mesoterapia è un trattamento valido nei casi di:
Adiposità localizzate
Pazienti che desiderano un trattamento alternativo alla chirurgia
Ridotta circolazione distrettuale

La mesoterapia è una procedura finalizzata a risolvere le problematiche riguardanti la ritenzione idrica, ovvero il ristagno di liquidi, l’eccesso di sostanze lipolitiche e tossine all’interno dei tessuti cutanei e sottocutanei provocandone il corretto drenaggio.La mesoterapia consiste nel praticare iniezioni intradermiche di farmaci in grado di eliminare il ristagno liquidi in eccesso e di migliorare la microcircolazione, necessaria per ridurre gli antiestetici effetti della cellulite.
La mesoterapia è un trattamento valido nei casi di:
Adiposità localizzate
Pazienti che desiderano un trattamento alternativo alla chirurgia
Ridotta circolazione distrettuale

Il peeling è un trattamento di medicina estetica, serve a ristabilire il ph fisiologico del derma, levigando e migliorando la texture, oltre ovviamente ad eliminare le discromie.
Un peeling molto superficiale accelera l’esfoliazione naturale dello strato corneo, mentre un peeling che agisce a livello più profondo crea necrosi e infiammazione nell’epidermide, nel derma papillare o nel derma reticolare. Il peeling chimico crea evidenti cambiamenti nella pelle attraverso tre meccanismi d’azione:
Stimolazione del turnover cellulare attraverso la rimozione delle cellule morte dello strato corneo

Eliminazione di cellule epidermiche danneggiate e degenerate, che saranno rimpiazzate da cellule epidermiche normali. 
Introduzione di una reazione infiammatoria che attiva la produzione di nuove fibre di collagene.

L’acido ialuronico non cross-linked è utilizzato con successo nella biostimolazione di viso, collo, decolleté e mani.
Si eseguono microinfiltrazioni a cadenza periodica così da apportare uno stimolo rigenerativo sui tessuti. In base al viso da trattare il medico potrà proporre trattamenti con solo acido ialuronico, estremamente idratante, o con l’aggiunta di aminoacidi, vitamine, antiossidanti, nucleotidi, così da apportare anche altre sostante nutrienti ai tessuti. I protocolli di trattamento variano poi con l’età del paziente, con la stagione, con la morfologia del viso, potendo così costruire veri e propri programmi di trattamento personalizzati.

Il Prof. Basoccu si avvale della preziosa collaborazione di professionisti specializzati in:

Nutrizionismo, Angiologia, Dermatologia e Biorisonanza

finanziamenti tasso 0%

A interessi 0%, acquisti subito e paghi un pò al mese.
I Like Beauty & Wellness offre la possibilità di dilazionare i tuoi acquisti senza costi aggiuntivi e senza interessi. Scegli il tuo trattamento e paga in comode rate.

EnglishItalian